La prova di ammissione ai corsi di laurea magistrale in Medicina Veterinaria: è di contenuto identico sul territorio nazionale. Essa è predisposta dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) avvalendosi di una Commissione di esperti, costituita con il decreto ministeriale n. 339/2015 per la relativa validazione. La prova di ammissione consiste nella soluzione di sessanta quesiti che presentano cinque opzioni di risposta, tra cui il candidato deve individuarne una soltanto, scartando le conclusioni errate, arbitrarie o meno probabili, su argomenti di: cultura generale e ragionamento logico; biologia; chimica; fisica e matematica. Sulla base dei programmi di cui all’Allegato A, che costituisce parte integrante del presente decreto, vengono predisposti: due (2) quesiti di cultura generale, venti (20) di ragionamento logico, sedici (16) di biologia, sedici (16) di chimica; sei (6) di fisica e matematica e per il suo svolgimento è assegnato un tempo di 100 minuti.

ASSEGNAZIONE PUNTEGGI

Per la valutazione della prova sono attribuiti al massimo 90 punti e si tiene conto dei seguenti criteri:
1.5 punti per ogni risposta esatta;
meno 0.4 (-0.4) punti per ogni risposta sbagliata;
0 punti per ogni risposta non data.

I contenuti delle informazioni riportate fanno riferimento al test di ammissione svolto a Settembre 2016.